CAMP-A CAVALLO PER CRESCERE (E DIVERTIRSI) INSIEME5° edizione

Campo estivo educativo-riabilitativo e ricreativo-sportivo rivolto a bambini e adolescenti disabili dai 10 ai 17 anni.

ATTIVITA’ EQUESTRE AIASPORT ONLUS
logo-aiasport

Raggiungimento progetto 50%

Introduzione 

Dopo i successi delle precedenti edizioni dei Campi estivi a cavallo per bambini e adolescenti disabili, organizzati dall’AIASPORT ONLUS a partire dal 2013 (e realizzati grazie al prezioso sostegno da parte della Fondazione Irma Romagnoli Onlus), e a grande richiesta da parte di tutti i ragazzi partecipanti e delle relative famiglie, nonché da parte di altri bambini che hanno iniziato a frequentare il nostro centro di riabilitazione equestre, la nostra équipe educativo-riabilitativa intende riproporre questo importante e tanto atteso appuntamento anche per l’anno 2018.

Descrizione del progetto 

Visto il sempre maggior numero di bambini e adolescenti interessati a partecipare a questi campi estivi speciali, come per lo scorso anno, l’équipe dell’AIASPORT ONLUS ha pensato di organizzare due differenti Campi estivi: uno a fine giugno, rivolto ai bambini preadolescenti disabili (dagli 8 ai 12 anni), e uno a settembre, rivolto al fornito gruppo di adolescenti disabili che accedono al nostro servizio di riabilitazione equestre privatamente o in convenzione con l’AUSL di Bologna (dai 13 ai 17 anni).

Il progetto intende riproporre la formula dello scorso anno del campo semi-residenziale della durata di 5 giorni, con sempre la possibilità di trascorrere una notte fuori insieme (o in tenda presso il parco del maneggio, o anche altrove). Verranno proposte sempre nuove attività al fine di offrire ad ogni partecipante l’opportunità di vivere un’esperienza arricchente che permetta di sperimentare nuovi orizzonti di possibilità da un punto di vista relazionale, espressivo e comunicativo.

Il principale obiettivo che l’équipe di lavoro si propone di raggiungere con la realizzazione di questi campi estivi per giovani disabili è quello di creare un ambiente sereno ed idoneo per favorire tra i partecipanti relazioni armoniche e di crescita; come per le passate edizioni, attraverso il gioco, il divertimento insieme ai coetanei, e le attività di cura dell’animale (e grazie a un contesto naturale e all’aiuto dei cavalli come mediatori relazionali), proporremo un percorso di crescita e di cambiamento mirato all’incremento di nuove competenze che favorisca in ognuno una nuova e più matura percezione del Sé, nonché lo sviluppo di una sempre maggior autonomia dal nucleo familiare e la creazione di luoghi e momenti di divertimento e di crescita propri.

Articolazione del progetto 

I due campi estivi si svolgeranno dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 16.30 e anche quest’anno prevedono la possibilità di partecipare all’uscita di una giornata intera, con escursione a cavallo, e ad una notte fuori casa insieme.

Durante la settimana l’attività verrà sempre suddivisa in due momenti con obiettivi e strategie educative differenziati e specifici:

Al mattino sono previste varie attività di cura, relazione e interazione con il cavallo (pulizia, preparazione, vari giochi ed esercizi in sella, passeggiate lungo l’ampio parco del GESE, accudimento finale)

Il pomeriggio invece sarà riservato a vari tipi di laboratori esperenziali, ma anche a momenti sempre meno strutturati, ma più rivolti a stare tutti insieme, giocando tutti insieme o lasciando i ragazzi liberi di scegliersi e di fare cose da soli, sempre rispettando le regole di convivenza e di rispetto dell’altro.

Il tutto sempre in un clima di gioco/divertimento, fondamentale al fine di coinvolgere i bambini e di mantenere alta la loro motivazione e voglia di partecipare.

Risultati e benefici attesi: 

Vista la grande positività dell’esperienza vissuta dai minori partecipanti alle precedenti edizioni, confermataci anche dai genitori e referenti clinici territoriali, crediamo che questa nuova edizione del progetto possa consolidare e fortificare i rapporti di questi giovani, dando loro una base solida e sicura per poter cercare un’autonomia al di fuori dell’ambito familiare, ma soprattutto scolastico, al fine di incrementare la propria autostima non omologandosi, ne autoescludendosi dal gruppo dei pari o soffrendo per i propri “limiti”, ma sentendosi apprezzati e riconosciuti, in un clima di accettazione e valorizzazione della “diversità” delle potenzialità emerse e dell’unicità di ogni individuo, in quanto essere umano. 

Monitoraggio delle attività e valutazione dei risultati 

Per quanto riguarda la valutazione della validità del progetto, come gli scorsi anni, sono previste delle verifiche effettuate dalla psicologa e dalla pedagogista dell’AIASPORT con le famiglie degli utenti disabili partecipanti, nonché con i referenti territoriali, nelle quali (attraverso delle schede specifiche, appositamente compilate dagli operatori che seguono i diversi cavalieri disabili), verranno valutati gli obiettivi inizialmente individuati, le metodologie di lavoro utilizzate, i risultati raggiunti, gli eventuali problemi incontrati, nonché la formulazione di nuovi obiettivi per la prosecuzione dell’attività per l’anno successivo, laddove si riscontri la positività del percorso compiuto.

Nel corso della settimana inoltre, come per gli scorsi anni, verranno fatte fotografie e video dei ragazzi durante le varie attività proposte.

Costo del progetto 

Il costo previsto del progetto equestre, rivolto a 25 minori disabili del territorio bolognese, è di € 11.625,00 (undicimilaseicentoventicinque/00). 

(le prestazioni sono esenti IVA ai sensi dell’art. 10-27 ter. del D.p.R. 633/72).

L’AIASPORT ONLUS si auspica di riuscire a garantire la copertura delle spese pari al 74% del costo totale del progetto (€ 8.602,50), tramite varie iniziative di crowdfunding, nonché attraverso la richiesta di un contributo economico alle famiglie dei minori disabili aderenti al progetto.

Viene richiesto alla Fondazione Irma Romagnoli Onlus un contributo che copra il rimanente 26% delle spese sostenute per la realizzazione di tale ambiziosa iniziativa, pari a € 3.022,50.

Di seguito la descrizione dettagliata dei costi:

VOCI DI SPESA DOCUMENTABILI  COSTO 
Assicurazione partecipanti € 250,00
Rimborso 12 educatori equestri x 8h al dì x 5 dì x 15 € l’ora

(è prevista la partecipazione di volontari e tirocinanti, per garantire un rapporto educativo di 1:2 o addirittura di 1:1, laddove necessario)

€ 7.200,00
Direzione e coordinamento progetto (20 ore x 20 € l’ora ) € 400,00
Pranzi + 2 merende x 35 persone (25 bimbi, 10 operatori) al dì x 5 giorni

x € 7 ciascuno

€ 1.225,00
Spese di viaggio x le uscite

(Indennità chilometrica riconosciuta = € 0,30 al km)

€ 300,00
Costo partecipazione uscite (piscina, gite, laboratori….) € 500,00
Materiale didattico e di consumo € 250,00
Spese generali di funzionamento 
Progettazione e rendicontazione (€ 20 l’ora x 12 ore) € 240,00
Spese di segreteria /amministrazione/telefono € 140,00
Affitto 7 cavalli, maneggio e strutture GESE x 8 giorni x 140 € al dì € 1.120,00
TOTALE  € 11.650,00 

Riferimento per eventuali ulteriori informazioni: 

Dott.ssa Maria Laura Tabacchi (Coordinatrice AIASPORT ONLUS)

Tel. 335.6583608 – Fax 051/929351 – E-mail: info@aiasport.it o aiasport2@gmail.com