DALL'ESPERIENZA A CAVALLO... INSIEME VERSO L'AUTONOMIA3° edizione

ATTIVITA’ EQUESTRE AIASPORT ONLUS
logo-aiasport

RIVOLTO A 10 BAMBINI DISABILI DAI 10 AI 16 ANNI

“Dall’esperienza a cavallo… insieme verso l’autonomia!”
Percorsi verso l’autonomia e l’integrazione sociale per adolescenti con disabilità psico-fisica partendo dall’esperienza equestre.

INTRODUZIONE
Questo nuovo percorso verso l’autonomia è stato pensato dopo il successo dei due “Camp a cavallo per adolescenti”, svolti nel 2014 e nel 2015, grazie al sostegno della Fondazione Irma Romagnoli Onlus; si è trattato di un’esperienza nuova e sperimentale, in cui 12 ragazzi disabili che già frequentavano durante l’anno il nostro maneggio (a cadenza settimanale), si sono ritrovati a settembre prima dell’inizio della scuola, a partecipare ad un soggiorno semiresidenziale a cavallo (organizzato dall’Aiasport Onlus), in cui la loro idea iniziale era quella di andare insieme a cavallo, divertendosi e condividendo questa passione comune, ma la nostra finalità principale era quella di aiutare questi giovani a superare le difficoltà che l’adolescenza porta con sè, attraverso il confronto, la collaborazione, la condivisione, l’espressione e l’elaborazione di emozioni nonché il rapporto tra pari.
Durante queste due settimane, in cui i ragazzi si sono trovati a stare insieme dalla mattina fino al tardo pomeriggio, si sono formati legami e relazioni importanti, sono emerse le passioni individuali e le specificità di ognuno e si è creato un gruppo desideroso di potersi vedere anche al di fuori dal contesto “maneggio”.
Anche le famiglie dei nostri 12 cavalieri hanno riportato feedback estremamente positivi riguardo alle settimane passate, chiedendoci esplicitamente di portare avanti il progetto del “Camp a cavallo” anche per il 2016, e di cercare di trovare nuove modalità d’incontro fra i ragazzi durante tutto l’anno, creando dei momenti di “tempo libero”, al di fuori del contesto scolastico e/o educativo-riabilitativo, visti gli ottimi risultati raggiunti ed i significativi legami instauratisi tra tutti i partecipanti.
Questo nuovo progetto nasce quindi da un’idea condivisa ed elaborata tutti insieme: operatori e volontari dell’Aiasport, ragazzi e famiglie.

IL PROGETTO
Il progetto per l’anno 2016 intende proporre molteplici attività e iniziative ricreative, relazionali, educative e sportive sia all’interno che al di fuori del contesto maneggio, sia durante l’anno (una volta al mese), che con la realizzazione della 3° edizione del Camp a cavallo estivo, allo scopo di promuovere, migliorare e valorizzare la partecipazione sociale e l’integrazione con il gruppo dei pari del loro territorio di appartenenza, rivolgendosi prevalentemente a ragazzi dai 10 ai 16 anni in situazione di handicap psico-fisico, al fine di portarli a raggiungere una maggiore autonomia ed una maggiore consapevolezza di se’, delle proprie emozioni e dei propri bisogni, dei propri limiti e delle proprie potenzialità, partendo dall’idea che far parte di un gruppo possa essere una base solida di crescita.

Oltre all’attività equestre settimanale a loro proposta durante l’anno, in cui i ragazzi già lavorano in piccoli gruppi, mantenendo anche durante le lezioni a cavallo la parte relazionale consolidatasi durante la settimana di settembre, verranno proposte attività ed incontri, inizialmente di un pomeriggio e sera al mese, in cui si cercherà di andare incontro alle esigenze ed alle proposte dei ragazzi (film, spettacoli, feste, uscite a tema, ecc.) , fino ad arrivare ad ideare uscite di due giorni (con una notte fuori casa) in primavera-estate, al fine di incrementare e consolidare le dinamiche del gruppo e le amicizie che al suo interno si sono create.
Concluderà il percorso la realizzazione della 3° edizione del Camp a cavallo, ipotizzato anche per quest’anno a settembre, appena prima dell’inizio della scuola.

OBIETTIVI
› L’obiettivo primario è quello di favorire la vita di relazione e incrementare le opportunità d’incontro tra i ragazzi adolescenti con delle difficoltà psico-fisiche per formare un gruppo solido in cui si sentano accolti e compresi, a cui fare riferimento e con cui confrontarsi nei momenti difficili, ma anche in quelli gioiosi;
› come alternativa al gruppo dei pari, che in questi anni l’adolescente spesso preferisce alla famiglia grazie alla spinta fisiologica verso l’autonomia, e che per questi nostri ragazzi è uno scoglio doloroso da affrontare in entrambi i sensi (sia la spinta verso l’autonomia da parte delle famiglie, che spesso li tengono dentro una “campana di vetro” per proteggerli, o al contrario li lasciano in balia dei mille impegni perché non in grado di gestirli; e al contempo le difficoltà enormi che questi giovani incontrano nelle relazioni con i pari, a scuola, con i compagni, ecc.).
› L’adolescenza come tappa di sviluppo di ogni individuo ha spesso come caratteristiche principali la depressione o la lotta contro di essa, tristezza, agitazione, collera, sensazione di inutilità e pessimismo, apparente noia ed indifferenza a tutto, che nasconde in realtà sensazioni di disistima e sensi di colpa e di vergogna spesso alternati a momenti di trionfante onnipotenza.
Inoltre è risaputo come i cambiamenti fisici più significativi avvengono a quest’età, come la maturazione sessuale, lo sviluppo ormonale ecc.; nei nostri cavalieri ed amazzoni queste “difficoltà” di crescita si sommano ad altre più personali e specifiche.
L’obiettivo di questo progetto è anche quello di accogliere i cambiamenti nel modo più normale e sereno, rendendo i momenti d’incontro luogo di scambio di sensazioni e di emozioni, di condivisione di problematiche simili che aiutano a sdrammatizzarle ed a renderle comuni e quindi “normali” ed accettate.

› Infine, ma certamente non meno importante, riteniamo sia un obiettivo fondamentale quello di migliorare la qualità della vita delle famiglie con figli disabili, accrescere e rinforzare i loro rapporti sociali, favorire la loro partecipazione attiva a momenti di svago e tempo libero; famiglie troppo spesso dimenticate, lasciate sole nella gestione della quotidianità e del tempo libero dei propri figli.

DESTINATARI
Il progetto per l’anno 2016 è rivolto a 12/14 ragazzi tra i 10 ed i 16 anni, nella fase di pubertà ed adolescenza, in situazione Cheap England football shirts di handicap psico-fisico che già frequentano l’attività equestre per disabili proposta dall’AIASPORT ONLUS.
Questo progetto sarà comunque esteso anche ad altri partecipanti esterni all’associazione, interessati e disponibili a conoscere nuovi amici, trascorrere momenti piacevoli, visitare città e luoghi interessanti, praticare attività sportive, sempre seguiti da uno staff di educatori e animatori specializzati, con un’esperienza pluriennale nel settore della disabilità.

MODALITA’ E TEMPI DI REALIZZAZIONE
Il progetto ha la durata di nove mesi, con inizio nel mese di gennaio 2016 e fine nel mese di settembre con la terza edizione del “Camp a cavallo per adolescenti”, auspicando la possibilità di riuscire a portare avanti e realizzare anche il progetto di “tempo libero” a cadenza mensile, che come già scritto, ha come obiettivo finale una sempre maggior autonomia relazionale e di legami affettivi fra i ragazzi.

RISULTATI ATTESI
Partendo dal successo delle precedenti due edizioni dei “Camp a cavallo per adolescenti“, in cui si sono osservati miglioramenti crescenti nei rapporti e nello stare insieme tra i ragazzi, nei comportamenti adattivi e positivi verso “l’altro”, nella comunicazione e nella generalizzazione di tutto questo anche in altri ambiti e contesti; crediamo che questo nuovo progetto possa consolidare e fortificare i rapporti di questi giovani, dando loro una base solida e sicura per poter cercare un’autonomia al di fuori dell’ambito familiare, ma soprattutto scolastico, al fine di incrementare la propria autostima non omologandosi, ne autoescludendosi dal gruppo dei pari o soffrendo per i propri “limiti”, ma sentendosi apprezzati e riconosciuti, in un clima di accettazione e valorizzazione della “diversità” delle Cheap Real Madrid football shirts  potenzialità emerse e dell’unicità di ogni individuo, in quanto essere umano.
Inoltre, dall’esperienza maturata nel corso degli anni, riteniamo che il progetto verso l’autonomia proposto sia molto utile e positivo, anche a detta dei genitori dei giovani partecipanti che apprezzano molto le nostre iniziative, trovando i propri figli molto più maturi e autonomi a fine percorso.
Uno degli ostacoli maggiori è sicuramente l’elevato costo delle uscite per le famiglie partecipanti, nonché per gli operatori dell’AIASPORT ONLUS, che molte volte si vedono costretti a prestare il loro prezioso servizio a titolo gratuito, per mantenere i costi accessibili e permettere alla maggior parte dei giovani disabili di partecipare.

COSTO DEL PROGETTO
Il costo complessivo del progetto è composto dal costo del 3° Camp a cavallo più il costo delle 6 uscite di tempo libero a cadenza mensile da effettuarsi nel periodo gennaio-giugno 2016.
Per la realizzazione del Camp estivo abbiamo preventivato una spesa molto simile a quella dello scorso anno: € 6.000,00 (seimila/00), mentre per le 6 uscite a cadenza mensile prevediamo una spesa complessiva di circa € 2.600,00 (duemilaseicento/00), per un totale di € 8.600,00 (ottomilaseicento/00).
(le prestazioni sono esenti IVA ai sensi dell’art. 10-27 ter. del D.p.R. 633/72).

L’AIASPORT ONLUS si impegna a garantire una copertura delle spese pari al 65% del costo totale del progetto (€ 5.590,00), investendo una parte della quota del 5 x mille da pochi mesi ricevuta, tramite la richiesta di un contributo di partecipazione da parte delle famiglie dei minori disabili aderenti al progetto e tramite varie iniziative di autofinanziamento (cene, feste, distribuzione delle uova di Pasqua, ecc.).

Viene richiesto alla   cheap football shirts   Fondazione Irma Romagnoli Onlus un contributo che copra il rimanente 35% delle spese sostenute per la realizzazione di tale ambiziosa iniziativa, pari a € 3.010,00.

Di seguito la descrizione dettagliata dei costi del progetto, suddiviso nel Camp a cavallo (di cui ormai conosciamo bene i costi, viste le 2 precedenti edizioni), e nel percorso di tempo libero con le 6 uscite a cadenza mensile (una nuova esperienza per noi):

VOCI DI SPESA DOCUMENTABILI X 3° CAMP A CAVALLOCOSTO
12 tessere assicurative UISP x 5 € ciascuna€ 60,00
Rimborso 6 educatori equestri x 8h al dì x 5 dì x 15 € l’ora
(la partecipazione  Cheap AC Milan football shirts alla notte in tenda viene svolta dagli operatori gratuitamente)
€ 3.600,00
Direzione e coordinamento progetto (10 ore x 20 € l’ora )€ 200,00
Pranzi + 2 merende x 18 persone (12 bimbi, 6 operatori) al dì x 5 giorni
x € 7 ciascuno
€ 630,00
Spese di viaggio x le uscite
(Indennità chilometrica riconosciuta = € 0,30 al km)
€ 200,00
Costo partecipazione uscite (piscina, gite, laboratori….)€ 250,00
Materiale didattico e di consumo (imputati € 12 a partecipante x l’intera settimana)€ 120,00
Spese generali di funzionamento
Progettazione e rendicontazione (€ 20 l’ora x 12 ore)€ 240,00
Spese di segreteria /amministrazione/telefono€ 100,00
Affitto 8 cavalli, maneggio e strutture GESE x 4 giorni x 150 € al dì€ 600,00
TOTALE COSTI CAMP A CAVALLO€ 6.000,00
VOCI DI SPESA PREVISTE X 6 USCITE A CADENZA MENSILECOSTO
Rimborso 4 cheap football kits educatori x 4h ogni uscita x 15 € l’ora x 6 uscite
(la partecipazione al 2° giorno dell’uscita di 2 giorni verrà svolta gratuitamente)
€ 1.440,00
Spese vive per le 6 uscite (per 12 adolescenti + 4 educatori) x 10 € ciascuno (ad es. cene, cinema, teatro, bowling, costo campeggio, ecc.)€ 960,00
Rimborso spese viaggio x le 6 uscite€ 200,00
TOTALE COSTI 6 USCITE MENSILI€ 2.600,00
COSTO TOTALE DEL PROGETTO€ 8.600,00

Campo estivo